Una giornata in bici: Borghetto e Valeggio sul Mincio

Da Peschiera del Grarda a Borghetto.

Come  già accennato nell’articolo precedente

QUI POTETE TROVARE L’ITINERARIO DETTAGLIATO:
Una giornata in bici: Itinerario da Peschiera del Garda a Valeggio sul Mincio.

il percorso che sto per descrivervi si snoda interamente sulla pista ciclabile del Mincio ed ha inizio dal centro cittadino di Peschiera del Garda, da Piazzale Cesare Betteloni.

foto1

Allontanandosi dal lago e seguendo il viale, si arriva ad una delle porte della città, Porta Brescia. A questo punto si costeggiano le fortificazioni e dopo 200 m circa, sulla sinistra si scende una discesa piuttosto ripida ma breve che conduce sulla sponda del canale. Si segue il sentiero sterrato, seguendo sempre il fiume e dopo 300 m. finalmente ci si immette nella pista ciclabile asfaltata.

foto2

Seguendo le indicazioni reperibili durante il tragitto della ciclovia Peschiera-Mantova si arriva a Monzambano, prima tappa del percorso.

Pochi km più avanti si giunge finalmente a Valeggio sul Mincio situato sulla sponda orientale mentre, dalla parte opposta del fiume, si trova la frazione di Borghetto, inserito nella lista dei borghi più belli d’Italia.

La pista ciclabile, soprattutto nel periodo primaverile, è particolarmente frequentata da turisti e da famiglie che decidono di trascorrere una giornata godendo della bellezza della natura e di paesaggi immersi nel silenzio, in un’atmosfera sospesa e bucolica.  

La nostra 1° tappa dopo una lunga ma piacevole pedalata di circa 14 km è stato il borgo medievale di Borghetto con vista sulle colline moreniche e le fortificazioni di Valeggio sul Mincio.

foto4

E’ d’obbligo trattenersi in questo piccolo borgo popolato da soli 160 abitanti ma pieno di turisti e di scorci ameni e indescrivibili.  Una volta qui si resta sorpresi dalla cura del posto, dal clima semplice e sereno e dalla sensazione di essere sospesi nel tempo e nello spazio.

foto5

Borghetto è un piccolo gioiello in cui potersi rilassare facendosi cullare dal rumore delle acque del Mincio e dalla presenza di numerosi mulini che lo rendono ancora più suggestivo

foto7

A tal proposito, per poter godere in pieno e vivere l’atmosfera del borgo, è preferibile visitarlo in periodi di bassa stagione perchè nei periodi festivi e più caldi è visitato da numerosi turisti.

Abbandonate le bici, ci siamo rilassati su una panchina davanti al ponte visconteo, uno dei principali monumenti d’interesse del borgo, la cui costruzione risale al 1393  e la chiesa parrocchiale dedicata a San Marco Evangelista.

foto6

foto8

Continua a pagina 2…

Lascia un commento!