Punta Palascia: la prima alba italiana.

Punta Palascia, o Capo d’Otranto, è ormai diventata una meta privilegiata nel territorio salentino, frequentato da turisti, amanti di trekking e persone del luogo.

Qui si trova uno dei cinque fari del mediterraneo tutelati dalla Commissione Europea.

Con la recente ristrutturazione è stato creato un percorso panoramico che scende lungo tutta la scogliera e arriva sino all’ interno del faro.

1

2

I più curiosi troveranno interessanti i cartelli informativi sulla flora, la fauna marina e la storia del territorio.

3

Proprio leggendo uno dei cartelli abbiamo scoperto che quest’ imponente struttura incastonata tra le rocce dista solo 60 km circa dall’Albania.

In alcune giornate, complici i venti favorevoli si possono persino vedere le loro montagne e alcune isole della Grecia, motivo per cui, i più curiosi, con macchine fotografiche alla mano, fissano con  immagini e ricordi quest’ affascinante paesaggio naturalistico.

FB_IMG_1505035929662

La fama del Faro della Palascia si deve soprattutto alla prima alba d’Italia, qui infatti ci troviamo nel  punto più ad Est d’Italia!

Pensate che durante la notte di San Silvestro (31 Dicembre), tantissime persone si regalano, terminati cenoni e trenini tra amici e parenti, lo spettacolo della cosiddetta “alba dei popoli”, la prima alba di un nuovo giorno, di un nuovo anno.

cof

E chi non ha mai desiderato, almeno una volta nella vita, assistere allo spettacolo che la natura regala con un’alba che “nasce” sul mare?

sdr

Un’esperienza che mette a tacere la frenesia delle nostre vite con uno spettacolo di luci e colori autentico e armonioso che conserva intatta la sua bellezza in ogni stagione dell’anno.

8

9

INFORMAZIONI UTILI

Come arrivare:

  • Il faro si trova lungo la strada provinciale SP87 che  da Otranto porta a Santa Cesarea Terme.

Dove Parcheggiare:

  • E’ possibile parcheggiare nel piccolo spiazzo sterrato che si trova vicino alla base della marina militare, proprio nei pressi del faro.

Curiosità:

  • Il Capo d’otranto è considerato, secondo le convenzioni nautiche, il punto di separazione tra i due mari che lambiscono le coste salentine, Ionio e Adriatico;
  • Il faro è stato riconosciuto dalla Comunità Europea uno dei 5 fari più importanti del Mediterraneo;

Il faro in tv e al cinema:

  • Mine vaganti di Ozpetek;
  • Braccialetti rossi 2”;
  • Ulisse”, documentario condotto da Alberto Angela.

Si ringraziano per gli scatti fantastici due fotografi salentini. Vi lasciamo in allegato i loro profili instagram.

 

Per qualsiasi domanda puoi scriverci qui sotto nei commenti o sulla nostra pagina Facebook.

A presto!

Lascia un commento!