Merano e la magia del Natale

I Mercatini di Natale preannunciano l’avvicinarsi delle feste, delle vette innevate e di tutto ciò che Dicembre porta con sé.

Lucerna, Friburgo, Innsbruck, Bolzano sono solo alcune delle mete più gettonate.

Per anni ho resistito al richiamo di visitarli, pensandoli e sognando a lungo il profumo delle spezie nell’aria, il vento freddo sulla pelle, le casette in legno illuminate e la magica atmosfera di festa.

Finalmente lo scorso anno, il 5 Dicembre 2015 ho deciso di partire per visitare i famosi mercatini di Merano, affrontando un viaggio che mi ha regalato, già durante il tragitto in treno, un panorama alpino mozzafiato, facendomi dimenticare la levataccia.

Partita da Padova alle 6:40 del mattino, dopo aver cambiato treno a Verona e Bolzano, ho finalmente raggiunto in orario la stazione di Merano alle 10:15.

Arrivare in centro è stato molto facile grazie alle molte indicazioni e alla cordialità dei passanti.

Le mie aspettative riguardo a questa città, curata e poco caotica, non sono state deluse e il bellissimo paesaggio corrispondeva a tutto quello che avevo fervidamente immaginato.

foto1

Merano è un luogo dove si può sentire il vero spirito del Natale, il profumo di cibi, spezie e dolci nell’aria che spesso evocano piacevoli ricordi infantili.

FOTO2

I mercatini si trovano sulla Passeggiata Lungo Passirio e gli artigiani altoatesini espongono nelle caratteristiche casette in legno i loro lavori, le decorazioni natalizie rigorosamente fatte a mano e altri manufatti come berretti, gilet e calzettoni pesanti.

FOTO3

FOTO5            FOTO4

Se le temperature diventano troppo rigide ci pensano gli alpini a farvi riscaldare con del caldo Vin Brulè con chiodi di garofano e cannella ed  il cosiddetto “grissino del contadino”, un filoncino di pane morbido con speck, porri e formaggio fuso.

Una ricetta montanara davvero gustosa che ti ridà la carica!

foto6

Dulcis in fundo, lo strudel di mele, dolce tradizionale di pasta arrotolata ripieno di mele, cannella e pinoli (con numerose varianti, anche in versione salata). Da provare assolutamente!

Il panorama suggestivo fa da sfondo a questa passeggiata tra cultura e sapori, sollevando lo sguardo si possono ammirare le Dolomiti proprio lì nel punto in cui l’Adige e il Passirio confluiscono.

foto11

foto10           foto8

A Presto!

INFORMAZIONI UTILI:

Se l’articolo ti è piaciuto lasciaci un commento oppure se ti va seguici su Facebook, Instagram o Twitter per non perdere le nostre avventure!

 

Lascia un commento!