Una passeggiata nel centro di Pavia

Scrivo questo articolo così di getto perché , a me, la neve mette tanta allegria.

Capitemi, sono Salentina, nei miei primi vent’anni l’avrò vista solo una volta e me la sono dovuta far bastare.

Ma ora che vivo in Lombardia ogni occasione è buona per tornare bambina. Quindi si..io amo la neve, amo andare in giro e fotografare ogni angolo imbiancato della città .

Complice l’ amico Burian, oggi vi porterò virtualmente in giro per Pavia, facendovi scoprire tutti i miei posti preferiti.

Partiamo da Piazza Leonardo da Vinci con le antiche torri del XII sec.

Lo sapete che Pavia veniva chiamata “Centium Turrium“, città delle 100 torri perchè ne erano presenti tantissime, alte anche più di 50 metri e simbolo della ricchezza e del prestigio delle famiglie nobili.

Tappa Immancabile sono i cortili dell’Università Centrale già presenti nel 1500. Sapere che tra queste mura hanno insegnato Alessandro Volta, Ugo Foscolo e studiato Carlo Goldoni, Cesare Beccaria insieme a tanti altri, mi rende sempre di buon umore.

Molto suggestivi sono Borgo Ticino con le sue casette colorare e il Ponte Coperto visto dalla Statua della Lavandaia.

In realtà questo non è il ponte originale ma una copia fedele. Venne ricostruito infatti nel 1949 dopo che il vecchio ponte fu distrutto durante la Seconda Guerra Mondiale.

Vedere Piazza della Vittoria deserta è un po’ strano, i tavolini dei locali sono coperti di neve e io ne approfitto per scattare qualche foto al Broletto, antico edificio del XII sec.

Secondo la tradizione Lombarda il Broletto era edificio in cui si tenevano assemblee cittadine o si amministrava la giustizia. A Pavia da sede Vescovile, divenne la sede del Palazzo Comunale e addirittura sede del Partito Nazionale Fascista in epoca più recente.

Oggi per fortuna ospita mostre di Arte Moderna e Contemporanea.

Ultima tappa della mia passeggiata sotto la neve è il Castello Visconteo.

Costruito nel 1360 era contornato da un grandissimo parco di caccia che si estendeva fino alla Certosa Di Pavia.

Parte del parco è ancora visibile (Parco della Vernavola)

Anche voi amate la neve come me?

Qual è il posto più bello della vostra città che diventa magico quando è tutto imbiancato?

 

Se ti va seguici su FacebookInstagram o Twitter per non perdere le nostre avventure!

Lascia un commento!