Una giornata in bici: Parco Sigurtà

QUI POTETE TROVARE L’ARTICOLO PRECEDENTE  SU BORGHETTO E VALEGGIO SUL MINCIO:
Una giornata in bici: Itinerario da Peschiera del Garda a Valeggio sul Mincio.

Lasciato il Castello Scaligero (che non abbiamo avuto modo di visitare), abbiamo seguito le indicazioni per il Parco Sigurtà che si trova vicino a Valeggio sul Mincio.

E’ raggiungibile grazie alla pista ciclabile Peschiera del Garda-Mantova il cui percorso è adatto anche per i ciclisti meno esperti. Da Peschiera dista circa 15 km.

Già muniti di biglietto e di bici, abbiamo scelto di vistare il parco pedalando.

Ci sono infatti diversi modi per visitarlo:

  • A piedi
  • In trenino
  • In bicicletta

Per chi è già munito di bici è possibile entrare nel parco e percorrere l’itinerario interno,lungo circa 6 km.

La prima cosa che colpisce del parco sono i colori sfavillanti della natura, l’ordine, la cura e la pulizia. Tutto è curato nei minimi dettagli.

Negli ultimi anni la fioritura più attesa è quella dei tulipani (ci sono infatti circa 1 milione di bulbi appartenenti a 300 varietà) che tra Marzo e Aprile rallegrano il parco con i loro colori sfavillanti. Questa fioritura è così eccezionale da essere considerata la più importante del Sud Europa.

foto12

foto13

Non mancano anche tanti altri tipo di fiori tra cui Iris, Rose, Dalie, Ninfee, Ortensie, Narcisi etc. Insomma sarà facile trovare i vostri preferiti!

Nel parco si trova anche un simpatico labirinto al centro del quale spicca una torretta alta circa 2 m dalla quale si può ammirare tutto il percorso.

foto15

Una piacevole scoperta è stato il Castelletto, un edificio costruito dal marchese Maffei che presenta finestre in stile neogotico e una merlatura sulla sommità.

Inizialmente veniva utilizzato come sala d’armi ma successivamente divenne il luogo di numerosi incontri scientifici e letterari ai quali presero parte illustri Premi Nobel

foto16

Circondato da siepi, su un grande lastrone di pietra è inciso un inno alla giovinezza scritto dal poeta americano Samuel Ullman vissuto tra fine ‘800 e inizio ‘900.

foto17

Per la gioia di grandi e piccini il parco ospita anche un’antica fattoria nella quale ci sono tantissimi animali tra cui caprette, galline, asini e paperelle.

 foto20

foto21

Questo paradiso terreste, invaso da Marzo a Novembre da centinaia di migliaia di visitatori provenienti da diverse parti del mondo, ha anche ricevuto il titolo di “Parco Più Bello d’Italia 2013” e di “Secondo Parco Più Bello d’Europa 2015“.
Ed in effetti, dopo aver visitato un parco di simile portata, è impossibile dimenticare l’esperienza vissuta.

Inutile dilungarsi in parole, mi affido in questo articolo al potere evocativo delle foto e all’invito a visitare questo giardino meraviglioso!

foto18  foto22

foto14

INFORMAZIONI UTILI

A Presto.

Cinzia.

Lascia un commento!